Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
post
page

COS’È UNA LESIONE MUSCOLARE?

Patologie Muscolari

La lesione muscolare è per definizione un evento traumatico che causa la rottura delle fibre che compongono il muscolo e la sua gravità viene misurata in gradi (1° 2° e 3° grado) in base alla:

  • Quantità di fibre coinvolte
  • Estensione del danno

Tale lesione può interessare qualsiasi distretto del nostro corpo, anche se i muscoli lunghi degli arti (es. bicipite femorale e brachiale, polpaccio, quadricipite, adduttori) sono i più frequentemente colpiti.
Gli sportivi soffrono in modo particolare di tale problematica (10-30% di tutti i traumi da sport).

La lesione muscolare è per definizione un evento traumatico che causa la rottura delle fibre che compongono il muscolo . La lesione muscolare può essere causata da:

  • Trauma diretto
    La lesione viene provocata  da un trauma esterno diretto sul muscolo, che può variare dalla semplice contusione alla rottura del muscolo stesso.
  • Trauma indiretto (più frequente)
    La lesione non è causata da un fattore esterno, ma da una disfunzione neuromuscolare come un improvviso allungamento passivo del muscolo per effetto di una forza di trazione applicata durante la fase di contrazione , una troppo rapida contrazione del ventre muscolare a partire da uno stato di rilasciamento completo o da un sovraccarico funzionale.

In entrambe le lesioni da trauma diretto e indiretto, si descrivono più fattori predisponentiintrinseci ed estrinseci.

Fattori intrinseci: 

  • Carenza di allenamento  
  • Inadeguato riscaldamento pre-gara  
  • Affaticamento muscolare  
  • Squilibrio muscolare  
  • Pregresse lesioni muscolari (non adeguatamente trattate o presenza di esiti cicatriziali)
  • Eccessiva tensione muscolare (statisticamente si verificano più lesioni in gara che in allenamento)
  • Età  

Fattori estrinseci: 

  • Situazioni climatiche (l’eccessivo freddo riduce l’elasticità del muscolo)
  • Attrezzatura utilizzata inadeguata  
  • Situazioni ambientali (terreno di gioco non idoneo)

I SINTOMI

I sintomi di una lesione muscolare:

  • Dolore nella sede della lesione (l’intensità sarà diversa a seconda dell’entità del danno)
  • Impotenza funzionale (più o meno grave a seconda del grado lesionale)
  • Perdita di forza a carico del muscolo interessato dalla lesione  
  • Ematoma (intramuscolare o intermuscolare; può comparire dopo alcuni giorni dall’infortunio)
  • Calore  
  • Gonfiore  

Patologie muscolari trattate nel nostro centro :

  • Contratture muscolari  
  • Stiramenti muscolari  
  • Lesioni muscolari di 1°, 2° e 3° grado  
  • Esiti di lesioni muscolari pregresse  
  • Recidive 

Il nostro percorso terapeutico 

1) Valutazione funzionale iniziale 

Il fisioterapista effettua una valutazione attraverso:

  • Generalità del paziente
  • Analisi dei sintomi (intensità e zona del dolore, quando e da quanto sono presenti)
  • Valutazione dell’articolarità
  • Valutazione del tono e del trofismo muscolare
  • Confronto della valutazione fisioterapica con eventuali referti medico specialistici
  • Valutazione degli esami strumentali (ecografia e/o rmn)
  • Definizione degli obiettivi del trattamento

 

2) Controllo del dolore e dell’infiammazione, trattamento del danno tissutale 

  • Attraverso l’utilizzo di protocolli terapeutici con elettromedicali ad alta specializzazione (laser ad alta potenza superpulsato, tecarterapia, ultrasuoni e campi elettromagnetici a bassa frequenza)
  • Applicazione di kinesiotaping e di bendaggi funzionali

 

3) Recupero dell’articolarità e del movimento 

  • Fisioterapia individuale ( terapia manuale/osteopatia)
  • Esercizio terapeutico
  • Recupero del gesto atletico
  • Massaggio decontratturante e massaggio trasverso profondo nella zona lesionale e perilesionale

 

4) Miglioramento delle performance motorie e stabilizzazione dei sintomi

  • Fisioterapia a piccoli gruppi

 

5) Valutazione funzionale finale 

  • Contestualmente alla stabilizzazione dei sintomi, vengono comparati i dati della valutazione iniziale con quelli della valutazione finale per analizzare l’efficacia del trattamento.
  • Comparazione degli esami strumentali iniziali con quelli finali

Dicono di noi...

Scopri le esperienze dei nostri pazienti!

Anna Fiorini
Anna Fiorini
Leggi Tutto
Mio padre è stato seguito per una riabilitazione dopo una protesi inversa alla spalla. Ha riacquistato una buona mobilità, il massimo che potesse raggiungere e il merito è sicuramente della professionalità e competenza di chi lo ha seguito. Lo consiglio
Diego Chiari
Diego Chiari
Leggi Tutto
Personale gentilissimo e preparatissimo
Stefania Ste (ste86)
Stefania Ste (ste86)
Leggi Tutto
Disponibili e gentili . Le migliori in questo campo !
Cristina Rosi
Cristina Rosi
Leggi Tutto
Ambienti puliti e disinfettati e molta professionalità da parte degli operatori .
Nicola Bottioni
Nicola Bottioni
Leggi Tutto
Professionalità ed attenzione alle esigenze dei clienti, complimenti
Chiara Spelta
Chiara Spelta
Leggi Tutto
Complimenti! Bello, pulito e personale gentile!
Genny Aimi
Genny Aimi
Leggi Tutto
Il top su tutti i fronti!!!!
Precedente
Successivo

Inizia adesso il tuo percorso di riabilitazione

Il metodo Zenit prevede un protocollo multidisciplinare per incontrare ogni esigenza. Hai dolori o soffri di qualche disturbo, devi fare riabilitazione o vuoi semplicemente mantenere il tuo stato di salute? Non esitare a contattarci.

Compila il form

    Richiesta informazioni

    Richiedi maggiori informazioni,
    ti risponderemo a breve!

      Generic selectors
      Exact matches only
      Search in title
      Search in content
      Post Type Selectors
      post
      page

      CONTATTI →

      Generic selectors
      Exact matches only
      Search in title
      Search in content
      Post Type Selectors
      post
      page