Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
post
page

il metodo in 5 fasi

Domande frequenti

Trova risposte ad alcune delle domande più comuni

FAQ

La fisioterapia basata su esercizio terapeutico o terapia manuale in genere non ha controindicazioni. 

Esistono invece delle controindicazioni su alcuni pazienti per quanto riguarda l’utilizzo di macchinari elettromedicali: per esempio la presenza di pacemaker elettrico e lo stato di gravidanza sono controindicazioni assolute.

Occorre prestare molta attenzione anche nel caso di pazienti oncologici: queste situazioni vanno valutate attentamente e condivise sempre con l’oncologo di riferimento per valutare i rischi e i benefici del trattamento. 

Esistono, inoltre, delle controindicazioni relative: per esempio un paziente con dermatite o eritema solare non potrà eseguire le terapie fisiche fino alla risoluzione di quel problema.

Un compito importante del fisioterapista è quindi quello di considerare e individuare eventuali controindicazioni ancor prima del trattamento, così come è importante che il paziente condivida con il fisioterapista stesso tutte le informazioni che possono essere utili per individuare eventuali problemi che possono sorgere durante il percorso terapeutico.

Dipende dal tipo di problema e dall’obiettivo del trattamento. Se lo scopo, per esempio, è la gestione del dolore, il numero di sedute è inferiore rispetto a protocolli di trattamento che richiedono una cura dei tessuti o una riabilitazione post traumatica o post-chirurgica. 

Sia gli obiettivi del trattamento che il numero di sedute vengono condivisi insieme al paziente durante la presa in carico.

Non è necessaria, la nostra struttura possiede infatti autorizzazione sanitaria e tutte le figure professionali del Centro possiedono laurea sanitaria. 

Il fisioterapista è una figura professionale autonoma, come dichiara la legge n.251 del 10 agosto 2000.

Certo. Attraverso una consulenza o una prima seduta fisioterapica possiamo cercare di capire qual è il problema e quindi quale può essere la figura medico-specialistica più indicata alle tue esigenze.

I motivi possono essere tanti e possiamo considerarli insieme durante una prima seduta fisioterapica. Spesso capita che il numero delle cure svolte non sia stato sufficiente, che il macchinario utilizzato non sia stato adeguato al tipo di problema, oppure che non siano stati eseguiti i trattamenti nel giusto ordine. 

Esistono comunque patologie o problematiche che non possono essere risolte definitivamente: lo scopo della fisioterapia in questo caso è quello di rallentare un processo degenerativo, stabilizzare e/o ridurre dei sintomi, trovare delle strategie che possano aiutare il paziente a non sentire dolore e gestire la propria vita quotidiana nel miglior modo possibile.

Non è detto. Spesso nelle prime fasi di un percorso fisioterapico l’obiettivo iniziale è quello di togliere/controllare il dolore per permettere poi al paziente di gestire al meglio la fase riabilitativa successiva. Se questa seconda fase non viene effettuata c’è una grande probabilità che il dolore si ripresenti, magari in forma più acuta, e che sia sempre più difficile da controllare.

Certamente. Attraverso una consulenza iniziale gratuita possiamo capire insieme quali sono le cure fondamentali e quali quelle di supporto, stabilendo quindi un programma riabilitativo personalizzato che tenga conto delle disponibilità del paziente, sia in termini economici che di tempo.

Per i trattamenti effettuati nei box non c’è bisogno di un abbigliamento particolare. Per le riabilitazioni in palestra è consigliato un abbigliamento comodo. Nel nostro Centro è presente uno spogliatoio nel quale ci si può cambiare e lasciare le scarpe (in palestra si entra scalzi, è consigliabile quindi avere un paio di calze di ricambio).

Gli appuntamenti disdetti con almeno 24 ore di anticipo non comportano nessun addebito della seduta. 

Per questioni organizzative invece, quelli disdetti nelle 24 ore precedenti alla seduta verranno addebitati con un importo pari al costo del trattamento prenotato.

Sì, se il motivo della malattia è inerente al problema per cui devi fare fisioterapia ti forniremo una certificazione della tua presenza nel nostro Centro che servirà per giustificare la tua assenza a casa.

Si, tutte le prestazioni sanitarie si possono detrarre per il 19% dell’importo dalla dichiarazione dei redditi. Il requisito richiesto è un pagamento tracciabile (bancomat, carta di credito, assegno, bonifico).

Sì, abbiamo scontistiche attive con diverse realtà della zona: scuole, società sportive, aziende, etc. Potete richiedere maggiori informazioni direttamente alla nostra segreteria. 

Richiesta informazioni

Richiedi maggiori informazioni,
ti risponderemo a breve!

    Generic selectors
    Exact matches only
    Search in title
    Search in content
    Post Type Selectors
    post
    page

    CONTATTI →

    Generic selectors
    Exact matches only
    Search in title
    Search in content
    Post Type Selectors
    post
    page