Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
post
page

AMBITI - FISIOTERAPIA CLASSICA

Riabilitazione Mano e Arto Superiore

La mano è un meccanismo molto complesso, composto da muscoli, tendini, ossa e fibre nervose altamente sensibili, capace di compiere con estrema precisione moltissime operazioni diverse. Per questo, nella parte del cervello destinata a regolare l’azione dei muscoli, la zona più vasta è riservata alle mani. Il segmento più evoluto della mano è il pollice, che grazie alla sua posizione, alle articolazioni e ai forti muscoli di cui è dotato, può congiungersi, in opposizione, con tutte le altre dita.

L’abilità e la precisione, che fanno della mano umana uno strumento unico e raffinato, sono dovute ai 19 muscoli raggruppati nelle regioni del pollice e del mignolo e distribuiti nella parte media del palmo. Tutti gli altri muscoli necessari per il movimento delle altre dita sono situati nell’avambraccio e agiscono a distanza grazie all’azione dei tendini, che si comportano come cavi di trasmissione: infatti, se i muscoli fossero inseriti direttamente sulle ossa delle dita, queste sarebbero goffe e incapaci di compiere movimenti delicati e fini.

Per l’uomo le mani rappresentano anche un impareggiabile strumento di sensazioni e di espressione. L’attività gestuale, infatti, svolge un ruolo di notevole rilievo nella comunicazione, in quanto può sottolineare, e in alcune particolari situazioni addirittura sostituire, la comunicazione verbale.

La mano, e con essa anche l’avambraccio, può essere sede di diverse patologie che possono essere trattare in modo conservativo o chirurgico , tra cui:

  • Lesioni traumatiche (fratture, contusioni, ecc.)
  • Lesioni neurologiche (paralisi dei nervi radiale, ulnare, mediano)
  • Compressioni nervose (tunnel carpale, tunnel cubitale)
  • Infiammazioni e tenosinoviti (epicondiliti, epitrocleiti, morbo di Dequervain, dito a scatto)
  • Patologie croniche e degenerative (artrosi, rizoartrosi)

Sintomi

Quali sono i sintomi che possono farci sospettare una patologia della mano?

  • Dolore diffuso o localizzato in una zona particolare della mano o dell’avambraccio durante le normali attività di vita quotidiana, come ad esempio aprire una bottiglia o un barattolo, strizzare vestiti bagnati, utilizzare forbici o pinze, pulire vetri, sollevare pesi
  • Dolore diffuso o localizzato in una zona particolare della mano o dell’avambraccio durante l’attività lavorativa, come ad esempio scrivere a computer, utilizzare il mouse, cucire vestiti, stirare, impastare la pasta, impugnare e sollevare pesi
  • Perdita della forza o della sensibilità in una zona della mano o dell’avambraccio

Il nostro metodo terapeutico

1) Valutazione iniziale

Uno specialista della mano effettua una valutazione funzionale attraverso:

  • Un’anamnesi, ovvero un’analisi dei sintomi (dove? Quando? Da quando? Che intensità ha il dolore?…)
  • Una serie di test che valutano forza, articolarità e qualità della conduzione nervosa
  • Confronto della valutazione con eventuali referti medico specialistici

 

2) Gestione del dolore e dell’infiammazione, trattamento del danno tissutale

  • Se necessario vengono confezionati tutori (statici o dinamici) su misura con materiali innovativi
  • Viene impostato un protocollo di trattamento antinfiammatorio, antidolorifico o di stimolazione con i macchinari per terapie fisiche a tecnologia di alta specializzazione (laser alta potenza superpulsato, tecarterapia, ultrasuoni, campi elettromagnetici a bassa frequenza)

 

3) Recupero dell’articolarità e del movimento attraverso

  • Protocolli fisioterapici di terapia manuale
  • Terapia occupazionale
  • Esercizi terapeutici per recuperare, oltre che l’articolarità, anche la forza e il gesto

 

4) Miglioramento della performance motoria e stabilizzazione dei sintomi

  • Consegne di esercizi da svolgere a domicilio;
  • Consegna di consigli e insegnamento di strategie utili per la gestione della patologia vita quotidiana e lavorativa.

 

5) Valutazione finale

  • Contestualmente alla stabilizzazione dei sintomi  vengono comparati i dati della valutazione iniziale con quelli della valutazione finale per analizzare l’efficacia del trattamento.

 

Dicono di noi...

Scopri le esperienze dei nostri pazienti!

Anna Fiorini
Anna Fiorini
Leggi Tutto
Mio padre è stato seguito per una riabilitazione dopo una protesi inversa alla spalla. Ha riacquistato una buona mobilità, il massimo che potesse raggiungere e il merito è sicuramente della professionalità e competenza di chi lo ha seguito. Lo consiglio
Diego Chiari
Diego Chiari
Leggi Tutto
Personale gentilissimo e preparatissimo
Stefania Ste (ste86)
Stefania Ste (ste86)
Leggi Tutto
Disponibili e gentili . Le migliori in questo campo !
Cristina Rosi
Cristina Rosi
Leggi Tutto
Ambienti puliti e disinfettati e molta professionalità da parte degli operatori .
Nicola Bottioni
Nicola Bottioni
Leggi Tutto
Professionalità ed attenzione alle esigenze dei clienti, complimenti
Chiara Spelta
Chiara Spelta
Leggi Tutto
Complimenti! Bello, pulito e personale gentile!
Genny Aimi
Genny Aimi
Leggi Tutto
Il top su tutti i fronti!!!!
Precedente
Successivo

Inizia adesso il tuo percorso di riabilitazione

Il metodo Zenit prevede un protocollo multidisciplinare per incontrare ogni esigenza. Hai dolori o soffri di qualche disturbo, devi fare riabilitazione o vuoi semplicemente mantenere il tuo stato di salute? Non esitare a contattarci.

Compila il form

    Richiesta informazioni

    Richiedi maggiori informazioni,
    ti risponderemo a breve!

      Generic selectors
      Exact matches only
      Search in title
      Search in content
      Post Type Selectors
      post
      page

      CONTATTI →

      Generic selectors
      Exact matches only
      Search in title
      Search in content
      Post Type Selectors
      post
      page